https://lealidellenotizie.it/wp-content/uploads/2022/05/E-Raufi-Fawad-320x320.jpg

Fawad E RAUFI

Nato nel 1991 a Kabul, in Afghanistan, una città devastata da una guerra infinita, che dura da oltre quarant’anni.
Sebbene laureato e docente di Storia e letteratura in una scuola superiore, scrittore e poeta, nel 2015 ha dovuto lasciare la sua terra, diventata invivibile. È giunto in Italia, in Friuli, a Pordenone, nel 2016, dopo aver attraversato il continente asiatico e ben undici Paesi via terra, un viaggio terribile, doloroso e disumano di oltre diecimila chilometri e che dura diversi mesi.
Scrive per lasciare traccia, è la voce soffocata di un popolo che sta morendo nell’indifferenza di tanti, è un messaggio di pace, di libertà per tutti, ma soprattutto per i giovani, per chi non sa cos’è la guerra e cosa significa lasciare tutto alle spalle.
È mediatore culturale e linguistico e questo gli consente di vivere esperienze profonde, nell’essere ponte tra più culture, più lingue, più mondi.
Nel 2018 ha pubblicato il libro “Dall’Hindu Kush alle Alpi. Viaggio di un giovane afghano verso la libertà”, edito da ZeL Edizioni, che è la cronaca umana della sua dolorosa esperienza.
A Bergamo in occasione di FABERgamo 2020 tre compagnie teatrali si uniscono per dar vita ad una rappresentazione unica molto emozionante di una parte del suo viaggio.
Scrittore e poeta si intrecciano per dar vita a una raccolta di poesie, in fase di ultimazione, mentre è recentissima la pubblicazione del suo secondo libro “Ultimi respiri a Kabul – Tra la neve bianca e i lupi neri”, edito da ZeL Edizioni, un altro libro testimonianza che porta il lettore a conoscere e comprendere di più una terra ricca di storia e di bellezze naturali uniche ma altrettanto ricca di bombe, di violenza e di morte in cui si continua a nascere, crescere, morire e a scappare nella speranza di poter arrivare in un luogo sconosciuto dove ricominciare a vivere in pace e libertà.
Enti locali, Biblioteche, associazioni, istituti scolastici, Università in tutta Italia hanno chiesto e stanno chiedendo la presenza di Fawad come testimone di una storia, quella della sua vita, dentro a una storia più grande e complessa, quella dell’Afghanistan, spesso riportata dai media e dai social in modo frammentario e superficiale ignorando la complessità di un popolo, di una terra calpestata e ancora sconosciuta.

16 GIUGNO 2022 - ORE 20.00
Afghanistan: la scomparsa della società civile

Associazione culturale
Leali delle Notizie APS

Piazzetta Francesco Giuseppe
34077 Ronchi dei Legionari

Codice Fiscale: 90036620319
Partita Iva: 01189200312

0481 777625 – 320 8143610

info@lealidellenotizie.it

info@festivaldelgiornalismoronchi.it

lun-mer 8.3013.30, 14.3018.30martedì 8.3014.30 • gio-ven 913, 14–18 sabato 10–12

Privacy Policy
https://lealidellenotizie.it/wp-content/uploads/2021/09/leali-delle-notizie-logo-nega-400-320x320.png
https://lealidellenotizie.it/wp-content/uploads/2021/09/leali-delle-notizie-logo-nega-400-160x160.png

Copyright © 2022 Associazione Culturale Leali delle Notizie APS Tutti i diritti riservati
Web Design: Francesco Furlan Design